Torna a Eventi FPA

Speakers

Andrea Caccia

Caccia

Ingegnere dell'informazione, professionista sulle tematiche eIDAS, fatturazione elettronica, dematerializzazione e relativa compliance tecnico-legale.

Ha partecipato alla stesura delle norme tecniche a supporto del Regolamento eIDAS come membro dello STF458 di ETSI. Chairman del comitato CEN/TC 434 Electronic Invoicing, relativo alla Direttiva 2014/55/UE sulla fatturazione elettronica negli appalti pubblici. In UNINFO, come referente ANORC, è Presidente della Sottocommissione Firme, Identità, Sigilli elettronici e relativi servizi e vicepresidente della Commissione e-Business e Servizi Finanziari.

È membro dell'European Multi-stakeholder forum on e-Invoicing, gruppo di esperti a supporto della Commissione Europea in tema fatturazione elettronica, come delegato EACT, e del Forum italiano sulla fatturazione elettronica e l’eProcurement, come delegato ANORC.

Delegato italiano nei seguenti comitati presso gli enti di normazione europei:

·         ETSI/ESI - Electronic Signatures and Infrastructures

·         CEN/TC 224/WG 17 - Profili di sicurezza nell’ambito dei dispositivi sicuri per la creazione della firma

·         CEN/e-Business Coordination Group

·         CEN/TC 440 - Public Electronic Procurement

·         CEN/TC 445 - Digital Information Interchange in the Insurance Industry

Membro del Direttivo ANORC.

Questo relatore nel programma congressuale

martedì, 24 Maggio 2016

15:00
18:00

Documenti digitali e firma elettronica alla luce del regolamento eIDAS[co.04]

E' disponibile la registrazione integrale del convegno su FPAtv

La nuova formulazione del Codice dell’Amministrazione digitale prevista dal decreto delegato ex. L.124/2015 (Riforma Madia) riforma profondamente molti passaggi del procedimento amministrativo, a cominciare dallo spostamento dell’obbligo della conservazione dei documenti dal cittadino all’amministrazione (o alla società che gestisce un pubblico servizio). Inoltre il nuovo CAD si ripromette di essere compliant con il regolamento europeo eIDAS (electonic IDentification, Authentication and Signature).

Il convegno ha l’obiettivo di illustrare questi profondi cambiamenti e le nuove norme a cui tutte le amministrazioni devono adeguarsi e di investigare sulle tecnologie necessarie e sulle soluzioni integrate di workflow che possano seguire la vita del documento elettronico dalla sua formulazione alla sua conservazione.

 

mercoledì, 25 Maggio 2016

16:00
16:50

Cosa cambia col Regolamento eIDAS: impatti sul CAD, opportunità e obblighi[ad.20]

Il quadro legislativo in tema di identità, firme e recapito elettronici non sarà più definito a livello nazionale me rientra nell’ambito del Regolamento (UE) n. 910/2014 (Regolamento eIDAS) che diventa operativo dal 1 luglio e introduce obblighi in capo alle PA europee e ulteriori servizi di terza parti o fiduciari (Trust Service Providers) e il mutuo riconoscimento dei servizi di identificazione ed autenticazione, a supporto del Mercato Digitale Europeo.

E' direttamente applicabile in tutti i paesi dell’Unione e uno degli obiettivi della revisione del CAD in corso è volta ad armonizzazione quanto previsto a livello nazionale col mutato contesto europeo. L’intervento si pone l’obiettivo di mettere in evidenza quali sono le nuove opportunità e i nuovi obblighi per i vari attori coinvolti: PA, prestatori di servizi, imprese.

Torna all'elenco dei Relatori