Torna a Eventi FPA

Speakers

Eugenio Occorsio

Occorsio

Nato nel 1956 a Roma, giornalista professionista dal 1979, è dal 1988 a Repubblica dove è attualmente capo servizio dell'inserto economico Affari & Finanza. Scrive inoltre di finanza internazionale sul quotidiano per il quale ha intervistato i più prestigiosi economisti internazionali. In precedenza era stato redattore del Sole 24 Ore, inviato di Panorama e corrispondente dagli Stati Uniti di Italia Oggi. Nel maggio 2013 per la sua opera di trasmissione civica della memoria del padre Vittorio, magistrato ucciso dal terrorismo nel 1976, e per il suo contributo al processo di pacificazione collettiva, è stato insignito dal presidente Giorgio Napolitano dell'onorificenza di cavaliere al merito della Repubblica

Questo relatore nel programma congressuale

giovedì, 26 Maggio 2016

11:45
13:30

"Lo Stato Innovatore": verso una PA 4.0 in un'economia 4.0[sc.02]

È disponibile la registrazione integrale del convegno su FPAtv

Se le cifre ci dicono che, seppure lentamente, l’Italia sta uscendo da una crisi che è durata sette anni, ora più che mai è necessario agire per uscirne diversi da come ci siamo entrati e con altre prospettive e priorità. In questo contesto non possiamo che constatare che non esiste più una old economy e una new economy: il digitale è l’aria in cui tutti noi respiriamo e il “digitale” è quindi il principale settore in cui investire per una crescita possibile e uno sviluppo equo e sostenibile

La metafora del 4.0, ossia del flusso ininterrotto di informazioni e di dati e dell’automazione end to end, vale per l’industria, ma ancor più per i servizi a cominciare dalla PA: tutta l’economia deve essere, in quanto economia della conoscenza, aderente al paradigma 4.0. Per far questo ci vuole un deciso cambio di passo nell’uso delle risorse, delle piattaforme, dei dati e nella reingegnerizzazione dei processi. La "economia 4.0” si basa sull’uso condiviso delle piattaforme tecnologiche e di conoscenza.

Il convegno propone un confronto tra i principali protagonisti pubblici e privati di questa trasformazione.

Concluderà il Ministro dell’Economia e delle Finanze, Piercarlo Padoan, che è un player essenziale sia perché il MEF è il più grande grande acquirente di tecnologie - direttamente e tramite Consip – in grado quindi di essere driver per il mercato, sia perché il MEF, attraverso le politiche fiscali può promuovere e indirizzare gli investimenti in innovazione tecnologica, sia infine perché è il principale azionista delle principali piattaforme di dati e di elaborazione: Sogei, Consip, Demanio, ecc.

Torna all'elenco dei Relatori