Torna a Eventi FPA

Speakers

Vincenzo Donato

Donato

Funzionario pubblico dal 1978 e poi dirigente dal 1988, inizia ad occuparsi di politiche di coesione territoriale nel 1999, ricoprendo vari incarichi dirigenziali concernenti la programmazione e l’impiego dei fondi nazionali di coesione. Nel 2005, presso il Ministero dell'economia e delle finanze, assume l'incarico di dirigente generale nel Servizio “Relazioni con i Paesi terzi in materia di politiche di sviluppo territoriale” e si occupa di progetti di miglioramento organizzativo per le istituzioni dei Paesi candidati ad entrare nell'Unione Europea. Dal 2008, presso il Ministero dello sviluppo economico, assume l'incarico di dirigente della  Direzione generale per la programmazione e gestione delle risorse nazionali di politica regionale e, successivamente, quello di dirigente della Direzione Generale per la politica regionale unitaria nazionale, dove si occupa delle risorse nazionali per le politiche di coesione. Nel corso dello stesso periodo assume l'interim della Direzione generale per l'incentivazione delle attività imprenditoriali. Nel 2015, presso la Presidenza del Consiglio dei ministri, viene nominato Capo del Dipartimento per le politiche di coesione.

Questo relatore nel programma congressuale

martedì, 24 Maggio 2016

15:00
18:00

La politica di coesione costruisce il futuro[co.24]

E' disponibile la registrazione integrale del convegno su FPAtv

Innovazione del sistema produttivo, potenziamento delle infrastrutture e delle reti digitali, sviluppo delle aree metropolitane, specializzazione intelligente dei territori sono i pilastri su cui il nostro Paese baserà l’utilizzo dei fondi della Programmazione 2014-2020.

Il Governo ha tracciato una strategia articolata che comprende un forte endorsement politico, come dimostrano i patti territoriali siglati con città e regioni, una governance chiara con il ruolo importante che l’Agenzia svolgerà nella fase di coordinamento e attuazione, strumenti coerenti e integrati quali sono i programmi nazionali e regionali previsti dall’Accordo di Partenariato e approvati dalla Commissione Europea.

Torna all'elenco dei Relatori