Torna a Eventi FPA

Speakers

Stefano Arbia

Arbia

Laureato in Giurisprudenza, inizia la sua carriera nel 1986 in IBM che lascia nel 1997 per occuparsi di sicurezza informatica nel cui ambito svolge l’attività di consulente presso la Banca d’Italia.

Nel 2001 entra in AIPA, oggi Agenzia per l’Italia Digitale.

Responsabile per l’accreditamento e la vigilanza sui soggetti pubblici e privati che forniscono dispositivi di firma digitale, si occupa delle tematiche inerenti l’identità digitale. 

Rappresentante italiano presso il FESA (Forum of European Supervisory Authorities for Electronic Signatures), la Commissione Europea e il Consiglio Europeo nell’ambito di lavori inerenti l’identità digitale.

Questo relatore nel programma congressuale

martedì, 24 Maggio 2016

14:00
17:00

La PA integrata e collaborativa: dall'esperienza del mobile alla mobilità delle esperienze[ws.26]

La relazione col cittadino/utente passa sempre più attraverso una relazione multi-canale,
immediata e interattiva. Come migliorare la produttività di dipendenti e personale amministrativo favorendone la comunicazione e collaborazione e capitalizzando al massimo su quella componente di intelligenza e innovazione ancora bloccata nelle procedure e nelle strutture operative?
 

Per confermare la propria partecipazione ad uno dei tavoli di lavoro, inviare una mail a
segreteriaconvegni@forumpa.it, indicando qualifica, ente di appartenenza e telefono, oltrechè il tavolo di lavoro scelto.

Per qualsiasi informazione, è possibile contattare la Dott.ssa Rossella Osio allo 0668425238.

 

martedì, 24 Maggio 2016

15:00
18:00

Documenti digitali e firma elettronica alla luce del regolamento eIDAS[co.04]

E' disponibile la registrazione integrale del convegno su FPAtv

La nuova formulazione del Codice dell’Amministrazione digitale prevista dal decreto delegato ex. L.124/2015 (Riforma Madia) riforma profondamente molti passaggi del procedimento amministrativo, a cominciare dallo spostamento dell’obbligo della conservazione dei documenti dal cittadino all’amministrazione (o alla società che gestisce un pubblico servizio). Inoltre il nuovo CAD si ripromette di essere compliant con il regolamento europeo eIDAS (electonic IDentification, Authentication and Signature).

Il convegno ha l’obiettivo di illustrare questi profondi cambiamenti e le nuove norme a cui tutte le amministrazioni devono adeguarsi e di investigare sulle tecnologie necessarie e sulle soluzioni integrate di workflow che possano seguire la vita del documento elettronico dalla sua formulazione alla sua conservazione.

 

Torna all'elenco dei Relatori