Torna a Eventi FPA

Speakers

Tommaso Sorichetti

Sorichetti

Dalla fondazione di Puntodock nel 2010, di cui è co-autore, sviluppa e realizza modelli collaborativi e pianificazioni condivise. 

Progetta e gestisce processi per soggetti pubblici, privati e organizzazioni a mission sociale.
Il payoff della cooperativa, “Generatori di soluzioni collettive”, si declina in lavori che hanno coperto tematiche ampie, ma sempre caratterizzati da una particolare attenzione all'impatto sociale: collaborazione organizzativa, pianificazioni per lo sviluppo locale, civic engagement, politiche giovanili, prevenzione sanitaria, servizi sociali, riuso di beni comuni, concetti di sharing economy applicati al Terzo settore. 
@TSorichetti

 

Questo relatore nel programma congressuale

martedì, 24 Maggio 2016

09:30
11:30

Dalle consultazioni all'empowerment dei cittadini: per una vera democrazia partecipata[co.48]

Il Codice dell’Amministrazione Digitale (Decreto Legislativo 7 marzo 2005, n. 82 - CAD) necessita di revisione e su questo sia il Governo che la società civile sono stati impegnati negli ultimi mesi. Anche sul FOIA (Freedom of Information Act) che la società civile richiede da tempo e che il Governo si è impegnato a definire sono stati fatti alcuni passi avanti.

Contributi, proposte di emendamenti e correzioni, sono in attesa di produrre una normativa condivisa. Le consultazioni sono alla base della democrazia partecipata che ormai abbiamo chiaramente capito e condiviso essere il solo modo per innovare profondamente anche le normative.

Importante è quindi attivare consultazioni online trasparenti e aperte a tutti gli stakeholder in modo da garantire una più ampia partecipazione. Si devono individuare presto modalità e “spazi” di consultazione permanente con tutti gli stakeholder per garantire i tre elementi dell’Open Government: trasparenza, partecipazione, collaborazione.

L'incontro vuole essere un momento di confronto tra i principali attori ma anche uno spazio per decidere insieme come proseguire per conseguire i risultati attesi.

martedì, 24 Maggio 2016

15:00
18:00

L’intelligenza della città partecipata: competenze, risorse e regole per l’innovazione urbana.[co.50]

La città ‘intelligente’ produce nuovi bisogni e differenti modalità di interazione con cittadini e stakeholders, lavora su strumenti amministrativi che aprono alla co-gestione di spazi e alla necessità di nuovi servizi, riflette sulle condizioni e le soluzioni a supporto dei processi innovativi in corso. In questo passaggio si sperimentano nuovi modelli di governance delle città e dei quartieri che accelerano i processi di innovazione, ma lasciano aperte molte questioni rispetto alle quali la riflessione va spostata su un piano sovra-comunale e non più solo locale.

Competenze e servizi digitali, Risorse e sostenibilità, Amministrazione collaborativa: sono i tre temi che verranno discussi all’interno dei Tavoli di Lavoro con l’obiettivo di passare dalle singole esperienze e sperimentazioni a proposte di valenza nazionale che siano da rivolgere al Governo oppure possano coinvolgere e interessare la rete dei comuni italiani.

Ai Tavoli di lavoro saranno invitati a partecipare assessori, dirigenti ed esperti.

Per partecipare, scrivere a smartcities@anci.it  presentandosi  e motivando la propria richiesta e  indicando nell'oggetto: "L'intelligenza della città partecipata".

 

Torna all'elenco dei Relatori