Torna a Eventi FPA

Speakers

Roberto Basso

Basso

Incarico precedente

Consigliere per la comunicazione istituzionale del Ministro per la Coesione Territoriale del Governo Monti (da dicembre 2011all'aprile2013).

Nato a Lecce il 31 maggio 1965, si è diplomato a Napoli e si è laureato cum laude in Scienze Politiche presso l'Università di Torino con una tesi in sociologia.

Fino al 1998 ha sviluppato le proprie competenze nei campi della comunicazione, del marketing e della pianificazione strategica in Olivetti, ricoprendo progressivamente i ruoli di Responsabile della comunicazione tecnica, Product Marketing Manager, Responsabile analisi e strategie di mercato nella divisione informatica. Dal 1999 ha ricoperto diversi ruoli nel gruppo informatico Finmatica, per il quale ha curato campagne di comunicazione finanziaria e internazionale e diretto attività operative in Italia e in Francia.

Tra giugno 2005 e novembre 2009 si è occupato di studi sociali e ricerche di mercato come direttore generale di due società del settore, nonché di formazione sulla comunicazione e di consulenza politica.

Successivamente è stato Managing Partner della società di consulenza in strategia di comunicazione Civicom, e ha diretto progetti di costruzione della reputazione e del consenso in campo politico e istituzionale, con specifico riferimento all'integrazione tra media nuovi e tradizionali.

È stato iscritto all'albo dei giornalisti pubblicisti e membro dell'associazione internazionale per le ricerche sociali, di opinione e di mercato Esomar.

Questo relatore nel programma congressuale

giovedì, 26 Maggio 2016

11:45
13:30

Ripartire dal territorio: le nuove regole di finanza pubblica per gli Enti territoriali, la razionalizzazione e la valorizzazione degli asset pubblici come leve per la crescita[co.32]

L’obiettivo del convegno è presentare un set di provvedimenti normativi e progetti che, nel loro complesso, rendono possibile liberare risorse per la crescita, offrendo al territorio nuove leve per rilanciare gli investimenti, valorizzare il patrimonio immobiliare pubblico nonché razionalizzare i costi e l’organizzazione dei servizi offerti attraverso le società di partecipazione pubblica.

In particolare i temi affrontati saranno tre:

1) le nuove possibilità di crescita e investimento connesse alla riforma della contabilità e delle regole di finanza pubblica delle Regioni e degli Enti Locali.

2) Le opportunità per il territorio di portare avanti piani di spending review anche attraverso il processo di razionalizzazione delle partecipazioni pubbliche, previsto dal nuovo Testo Unico sulle partecipazioni pubbliche, in corso di approvazione.

3) I progetti di valorizzazione degli immobili ed il federalismo demaniale come strumento di crescita del territorio.

giovedì, 26 Maggio 2016

15:00
18:00

Un FOIA per l’Italia: prime reazioni e commenti[co.73]

Il Consiglio dei Ministri del 16 maggio ha varato il decreto trasparenza e ora anche l’Italia ha il suo  FOIA, il Freedom of Information Act.  Un legge attesa, importante e innovativa che non avrebbe mai visto la luce senza la sollecitazione e il costante impegno di una vasta rappresentanza. di associazione e di cittadini organizzati.

Ora che il FOIA è una realtà anche in Italia si tratta capirne potenzialità e criticità nella sua versione finale ma, soprattutto, le modalità per farlo diventare un importante  strumento per la creazione di un nuovo rapporto tra stato e cittadini. Il rischio, infatti, come spesso accade nel nostro paese è che una norma anche innovativa venga poi interpretata come una semplice ulteriore incombenza. In streaming qui. 

Torna all'elenco dei Relatori